Copy
NEWSLETTER N.66

In questo numero:

  • Letture per lottare: le foto degli incontri con Pino Bertelli e Angelo Ferracuti
  • Arci Jesi-Fabriano aderisce alla REES Marche
  • Nella sede di Arci JF lo sportello del Movimento consumatori di Jesi
  • Mostra fotografica dei corsisti del circolo Ferretti
ARCI NAZIONALE
  • Forzatura del governo: verso la modifica dell'art. 138 della Costituzione
  • "Più cielo per tutti", campagna di tesseramento Arci 2014
  • Mare nostrum: un’operazione per rafforzare i controlli e impedire le partenze
  • Dopo i funerali della vergogna, nasce il "Comitato 3 ottobre" per ricordare le vittime di Lampedusa
  • B.R.I.S.A.! Il Festival del teatro di Arci Bologna, dal 28 al 31 ottobre
  • 30 anni dalla più grande manifestazione pacifista degli anni '80
  • Petizione al presidente Napolitano per far liberare Cristian
  • Appello per Giovanni Lo Porto, ancora prigioniero dopo 1 anno e 9 mesi
  • Il triste primato di Sedriano, primo comune sciolto per mafia in Lombardia
  • Arci Report n.38: Miseria ladra
ARCI JF DIGEST: i migliori link pubblicati questa settimana su Facebook

Web: arcijesifabriano.it

Segui Arci JF

Friend on Facebook facebook.com/ArciJesiFabriano
Follow on Twitter @ArciJesiFabrian

Letture per lottare: le foto degli incontri con Pino Bertelli e Angelo Ferracuti

Sul sito di Arci Jesi-Fabriano le foto dei primi due incontri della serie “Letture per lottare” organizzata da Arci Jesi-Fabriano insieme con l’Anpi Jesi, l’associazione Italia-Cuba di Senigallia, Libera presidio di Jesi, il Centro studi libertari Fabbri e SpaziOstello. LINK

Arci Jesi-Fabriano aderisce alla REES Marche

Arci Jesi-Fabriano ha aderito come nuovo associato alla REES Marche – Rete di Economia Etica e Solidale, allo scopo di avviare nel territorio una collaborazione stabile sui temi dei beni comuni e della promozione di  un nuovo sistema economico e sociale orientato all’ecologia, all’equità, alla solidarietà e a una democrazia vera. LINK

Nella sede di Arci JF lo sportello del Movimento consumatori di Jesi

È aperto presso la sede di Arci Jesi-Fabriano in piazza Federico II a Jesi lo sportello del Movimento consumatori di Jesi, tutti i martedi dalle ore 17:30 alle ore 19:30. LINK

Mostra fotografica dei corsisti del circolo Ferretti

Resterà aperta fino a domenica presso il Palazzo dei Convegni di Jesi la mostra fotografica dei corsisti del circolo fotografico Arci "Massimo Ferretti", con questi orari: la mattina dalle 10:30 alle 12:30 e il pomeriggio dalle 17:30 alle 20. LINK

ARCI NAZIONALE



Forzatura del governo: verso la modifica dell'art. 138 della Costituzione

Quattro soli voti hanno permesso l'approvazione al Senato del disegno di legge sulla modifica dell'articolo 138 della Costituzione con quella maggioranza dei due terzi che impedisce ai cittadini di chiedere il referendum. In seguito all'esito del voto in Senato e come annunciato il 12 ottobre, la "Via maestra" chiede di incontrare al più presto i presidenti del Senato e della Camera. LINK

"Più cielo per tutti", campagna di tesseramento Arci 2014

«Più cielo per tutti» è la frase che accompagna il tesseramento Arci 2014. Sta infatti entrando nel vivo la stagione di tesseramento 2014. Questo è senz’altro uno dei momenti più importanti per la vita dell'associazione, che negli ultimi due anni ha consolidato più di 1.120.000 soci e quasi 5.000 basi associative: ancora una volta l’Arci si conferma l’associazione di promozione sociale maggiormente radicata sul territorio italiano. LINK

Mare nostrum: un’operazione per rafforzare i controlli e impedire le partenze

Dopo la tragedia di Lampedusa, a cui si sono purtroppo aggiunte nuove vittime pochi giorni dopo, l’intervento della politica è stato, al di là delle dichiarazioni ipocrite, a dir poco imbarazzante. Come per l’operazione tutta italiana ‘mare nostrum’ , il cui obiettivo vero, ma non dichiarato, è quello di impedire ai migranti di partire, non la loro incolumità. Mentre con i soldi dei contribuenti italiani si finanziano, nei paesi di partenza, come la Libia, centri di detenzione dove le persone sono rinchiuse per mesi e trattate in maniera disumana. LINK

Dopo i funerali della vergogna, nasce il "Comitato 3 ottobre" per ricordare le vittime di Lampedusa

Nasce sul web il ‘Comitato 3 ottobre’, creato per rilanciare la proposta del sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, di istituzionalizzare un giorno in ricordo della più grande strage dell’immigrazione sulle coste italiane e di tutti gli immigrati morti attraversando il Mediterraneo. LINK

B.R.I.S.A.! Il Festival del teatro di Arci Bologna, dal 28 al 31 ottobre

B.R.I.S.A.! è il festival di teatro che l’Arci di Bologna organizza da tre anni. Quest’anno ha un tema, ‘in margine’ , che vuole raccontare il proprio tempo attraverso le sue zone laterali. Un festival che vuole anche fornire strumenti, occasioni di incontro tra cittadini e con i cittadini, far incontrare il teatro anche sotto nuovi aspetti e mostrare tutte le sue potenzialità. LINK

30 anni dalla più grande manifestazione pacifista degli anni '80

Il 22 ottobre è stato il trentesimo anniversario della più grande manifestazione per la pace degli anni ‘80. Rappresentò il culmine del movimento contro l’installazione dei missili nucleari Pershing, Cruise e SS20 da parte di Usa e Urss in diversi paesi dell‘Europa occidentale e orientale, divisi dal Muro di Berlino. In Italia nel 1983 c’erano almeno mille comitati per la pace di base. Fu una grande esperienza unitaria. LINK

Petizione al presidente Napolitano per far liberare Cristian

Un’azione dimostrativa e pacifica per salvare l’Artico dalle trivelle della Gazprom. Una nave di Greenpeace abbordata illegalmente dalla Guardia Costiera russa in acque internazionali. 28 attivisti e due giornalisti freelance fermati e accusati di pirateria. Per tutti, lo spettro di una condanna che prevede fino a 15 anni di detenzione in Russia. Tra i 28 attivisti, unico italiano, c’è Cristian. LINK

Appello per Giovanni Lo Porto, ancora prigioniero dopo 1 anno e 9 mesi

Giovanni è stato rapito una sera di 21 mesi fa a Multan, nel Punjab pakistano, dopo una giornata di lavoro, insieme ad un altro cooperante tedesco. Quando è stato rapito, Giovanni era in Pakistan con l’organizzazione non governativa Welt Hunger Hilfe. Era partito da pochi giorni da Palermo, sua città natale, per portare cibo e ricostruire case a favore di migliaia di persone colpite dal devastante terremoto e dall’alluvione del 2010. Non lasciamolo solo. LINK

Il triste primato di Sedriano, primo comune sciolto per mafia in Lombardia

Era il 16 maggio del ’74, quasi come una canzone di De Andrè, più cupa e meno romantica, a Milano, quando in via Ripamonti viene arrestato Luciano Liggio, la Primula rossa di Corleone. A Milano il ‘capo dei capi’ degli anni 70, si sentiva sicuro. Perché a Milano «la mafia non c’era». Sin dagli anni ‘60 lo Stato era stato così "generoso" nell’obbligo di confino che molti mafiosi decisero di ambientarsi davvero e di organizzare gli affari. L’11 luglio del ’79 viene ucciso dalla mafia l’avvocato Ambrosoli, "eroe borghese". LINK

Arci Report n.38: Miseria ladra

Il 22 ottobre è uscito il 38° numero di Arcireport. Disponibile in PDF. LINK
Email Marketing Powered by Mailchimp © 2013 Arci Jesi-Fabriano, All rights reserved.
cancellati dalla newsletter | aggiorna il tuo profilo