Copy
Si richiede gentile pubblicazione
View this email in your browser
Arriva in Italia il JAPANESE NEW MUSIC FESTIVAL
Tre musicisti giapponesi per otto diverse band
Ruins alone, Tsuyama Atsushi, Kawabata Makoto, Zoffy, Akaten, Zubi Zuva X, Psyche bugyp e Acid Mothers Temple Swr 
Un festival musicale e performativo tra umorismo, oriente e filosofia zappiana con Tatsuya Yoshida (Ruins), 
Atsushi Tsuyama e Makoto Kawabata (Acid Mothers Temple)
- Dal 21 al 25 ottobre a Torino, Milano, Bologna, Padova, Roma -
Arriva dal Giappone in Italia, grazie alla produzione di Off Set, il Japanese New Music Festival, il festival musicale e performativo con il batterista e compositore Tatsuya Yoshida (Ruins - Zeni Geva - Painkiller di John Zorn), il polistrumentista Atsushi Tsuyama e il chitarrista Makoto Kawabata (Acid Mothers Temple), una piramide di suoni in libertà che si concretizza in ben otto differenti live set. I 5 concerti italiani del trio giapponese inizieranno con gli show solisti di ciascuno dei tre, seguiti da ogni sorta di combinazione in duo, per culminare nel concerto finale in gruppo. I tre si mescolano e decostruiscono tutti i generi di musica, dal rock psichedelico, prog, jazz, classica composizione contemporanea, sperimentale e musica etnica. Il sound del Festival non è riconducibile in categorie, il tutto è tenuto ben stretto da correnti sotterranee di filosofia Zappiana e la convinzione ferrea dell’importanza imprescindibile dell’umorismo, parte essenziale della musica…vista da oriente.
RUINS alone (Yoshida Tatsuya solo), TSUYAMA ATSUSHI solo, KAWABATA MAKOTO solo, ZOFFY (Tsuyama/Kawabata), AKATEN (Tsuyama/Yoshida), ZUBI ZUVA X (Yoshida/Tsuyama/Kawabata), PSYCHE BUGYO (Tsuyama/Yoshida/Kawabata) e ACID MOTHERS TEMPLE SWR (Kawabata/Tsuyama/Yoshida): r
ock psichedelico, umorismo orientale, jazz rumoroso, suite progressive, gusto per il grottesco animano una lunga serata in cui l'improvvisazione gioca un ruolo di primo piano.
In arrivo, sempre con la produzione di Off Set e insieme a O.F.F. Studio, anche il tour del chitarrista statunitense SIX ORGANS OF ADMITTANCE, dal 1 al 7 novembre in Italia nelle città di Torino, Asti, Reggio Emilia, Ancona, Roma, Genova e Milano.
 
ITALIAN TOUR 2014:
‪#japanesenewmusicfestival‬ 

21 ottobre @ Blah Blah - Torino
22 ottobre @ Macao - Milano
23 ottobre @ Locomotiv Club - Bologna
24 ottobre @ MAME - Padova
25 ottobre @ Sinister Noise Club - Roma


EVENTO FB

http://www.off-set.org/joomla/

* * *
RUINS ALONE (Yoshida Tatsuya solo)
Yoshida è il batterista/compositore/improvvisatore più innovativo della scena musicale giapponese. Abbandonata la formazione a due porta avanti da solo il progetto Ruins accompagnandosi a delle basi e mettendole in crisi con la velocità della sua inventiva. 
Video

TSUYAMA ATSUSHI solo
Il fantasmagorico bassista degli Acid Mothers Temple mette in mostra le sue doti chitarristiche e vocali. Un viaggio in un mondo musicale di “false tradizioni”, da lui definito come "prog.rock > blues-ization plan".
Video

KAWABATA MAKOTO solo
Il demoniaco chitarrista degli Acid Mothers Temple rallenta di colpo abbandonandosi la sua chitarra a un drone-metal così denso che sembrerà difficile ammettere che proviene da una chitarra soltanto.
Video


ZOFFY (Tsuyama/Kawabata)
Zoffy è un duo che mette in scena la profonda cultura musicale dei suoi due componenti, spaziando dalla musica tradizionale dei trovatori al rock classico… il risultato è una musica che non suona come nient’altro che non sia Zoffy. Il duo crede che l’umorismo sia un elemento essenziale della musica, e lo rende ben chiaro con le proprie performance. 
Video - Video

AKATEN (Tsuyama/Yoshida)
Duo formato nel 1995 sotto la bandiera dell’irresponsabilità. Akaten è una discount-punk-band sperimentale, che raccoglie oggetti di uso quotidiano come bottiglie, forbici, spazzolini da denti e ne declama nomi e marchi fino a costruire canzoni unendo il concetto di basso costo a quello di massima resa sonora. 
Video

ZUBI ZUVA X (Yoshida/Tsuyama/Kawabata)
Ensemble a cappella che spazia dal canto gregoriano alla musica etnica, dal do-wop allo screamo, ricorrendo pesantemente a ritmi irregolari. Ogni genere di idea è stravolta in chiave vocale, in liriche senza senso e in performance che trascinano il pubblico in un abisso di comicità e ammirazione. Zubi Zuva X fa del concetto di “abilità canora” un nonsense.
Video

PSYCHE BUGYO (Tsuyama/Yoshida/Kawabata)
Progetto nato dall’incontro tra le due grandi passioni di Tsuyama: i drammi in costume giapponesi e il rock britannico dei ‘60s/’70s. Il risultato è un autentico british rock accompagnato da testi sul mondo dei samurai, una sintesi ultra-personale tra oriente e occidente.
Video

ACID MOTHERS TEMPLE SWR (Kawabata/Tsuyama/Yoshida)
Gli Acid Mothers Temple sono ormai riconosciuti come il più grande e più estremo gruppo trip-psichedelico al mondo. I loro dischi continuano ad uscire a grande ritmo per etichette di ogni continente, così come le loro performance live si fanno via via più leggendarie. SWR è la formazione più battagliera della famiglia Acid Mothers Temple, con i due membri originari affiancati dal batterista dei Ruins. Il loro sound schizofrenico e schiacciasassi è destinato a polverizzare tutte gli aspiranti gruppi psichedelici del mondo ancora per lungo tempo.
Video
unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by Mailchimp