Copy
Problemi di visualizzazione? Prova a visualizzare la newsletter nel tuo browser
           Newsletter nr.4 - 16 novembre 2013
                              4/XVII 2013

 

La convenzione provinciale

Io sto con Gianni


Domenica 17 novembre, con la convenzione provinciale, gli iscritti al Partito Democratico saranno chiamati ad esprimersi in merito alle persone che ritengono più adatte a candidarsi per il ruolo di Segretario nazionale.

Io sostengo la candidatura di Gianni Cuperlo e lo faccio perchè credo in un partito inclusivo, aperto all’ascolto, di Sinistra, laico, etico, capace di amministrare e governare e capace soprattutto di guardare il mondo con gli occhi dei più deboli.

Noi, come comitato per Gianni Cuperlo Segretario, ci siamo ritrovati a ragionare con attenzione sul futuro del nostro partito e della Sinistra, sul significato di questa parola e quindi su di un progetto che deve necessariamente tenere conto sempre più delle sofferenze delle minoranze, delle marginalità all’interno di un concetto di unicità e pluralismo, di equità ed uguaglianza, di legalità ed etica.
Queste sono le istanze che, secondo noi, rappresentano una sorta di passaporto per il futuro: il cambiamento non basta brandirlo o evocarlo, bisogna attuarlo.
Radicamento sul territorio e partecipazione saranno le direttrici sulle quali ci muoveremo allo scopo di allargare il dibattito ad una cittadinanza attiva che va assolutamente valorizzata. Dobbiamo ripartire dalla partecipazione nei nostri circoli e questo perché non abbiamo saputo mantenere fino in fondo la promessa che avevamo fatto - a noi stessi e al Paese - dando vita al Partito Democratico.
È tempo ora di rinnovare questa promessa e di crederci: Gianni Cuperlo - per questa promessa - vuole battersi fino in fondo, in prima persona, con tutti noi. Per costruire finalmente quel Partito Democratico che abbiamo immaginato e che serve all’Italia.

Qui tutte le informazioni sulla campagna per Cuperlo Segretario »

Le iniziative sul territorio / 1

La visita del Ministro Zanonato:
l'incontro con il mondo del lavoro lecchese

Consapevoli di come, anche quest’anno, la crisi abbia colpito ferocemente il settore manifatturiero in tutto il territorio lecchese, abbiamo invitato l’On. Flavio Zanonato, Ministro dello Sviluppo Economico, ad incontrare i rappresentanti di Sindacati, Associazioni di Categoria ed Ordini Professionali della nostra Provincia. Questo affinché potesse avere una testimonianza diretta di quella che è, attualmente, la locale situazione economico-lavorativa e al fine di metterlo in condizione di rispondere, in prima persona, alle istanze del mondo del lavoro lecchese.
 
La visita istituzionale si è svolta lunedì 4 novembre ed ha avuto inizio ad Annone, dove il Ministro ha dapprima incontrato i dipendenti e la direzione della “Riva Acciaio Spa” - azienda la cui chiusura è stata evitata proprio grazie al suo intervento diretto – e successivamente il Sindaco di Annone e i rappresentanti di Uilm e Fiom.
Il Ministro Zanonato ha quindi raggiunto la sede di “ATL Spa” a Colico dove ha potuto incontrare una delegazione di imprenditori dell’Altolago; la visita si è infine conclusa presso l’”Auditorium - Casa dell’Economia”, con la conferenza - organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Lecco – cui hanno preso parte le Associazioni di Categoria, unitamente ai Sindacati e agli Ordini Professionali.
Il convegno è stato perci l'occasione per un confronto sicuramente intenso e rigoroso ma anche aperto, sincero e costruttivo.

Qui trovate una sintesi completa della visita del Ministro Zanonato »

Le iniziative sul territorio / 2

L'incontro con Mauro Guerra: il Patto e la Legge di Stabilità 2014

Nella serata di lunedì 28 ottobre, alla presenza dell’On. Mauro Guerra, Presidente del Collegio d’Appello della Camera dei Deputati e componente della Commissione Bilancio, ha avuto luogo a Casatenovo il terzo appuntamento del ciclo di conferenze “Parlamento e Territorio”,

Nel corso del convegno è stato affrontato il tema “La legge e il patto di stabilità nell’ambito della finanza locale e delle gestioni associate”, con particolare riferimento al quadro generale della legge di stabilità 2014 e all’allentamento del patto di stabilità per gli Enti Locali.

Nel mio intervento ho presentato una sintesi dei contenuti della prossima Legge di Stabilità, specificandone gli articoli che riguarderanno direttamente le Amministrazioni Comunali.
L'On. Guerra ha poi risposto ai Sindaci e agli amministratori presenti in sala che sono intervenuti avanzando le istanze e le problematiche più urgenti riguardanti la situazione - estremamente critica - in cui versano le Amministrazioni comunali lecchesi.


Qui trovate una sintesi completa dell'incontro con l'On. Guerra »

Le iniziative sul territorio / 3

La carta in rete: inaugurata la nuova postazione DigitaLecco

Il progetto DigitaLecco, ideato e sviluppato da Confcommercio Lecco, è nato con l’obiettivo di creare un network di comunicazione innovativo e all’avanguardia tra Pubblica Amministrazione, Enti e Istituzioni, soggetti privati e cittadini. Esso prevede l’installazione di monitor di qualità in punti strategici sia della città di Lecco che all’interno di sedi istituzionali, là dove transita e sosta quotidianamente un numero consistente di utenti. Un canale di comunicazione diretto, mirato e fruibile da chiunque.
 
Considerata perciò la rilevanza di questo progetto,mi sono adoperato per portare a Lecco il Sottosegretario di Stato con delega all’Informazione e all’Editoria, Giovanni Legnini invitandolo a presenziare, giovedì 24 ottobre, all’inaugurazione della nuova postazione di DigitaLecco.

Questo processo di informatizzazione consentirà allo Stato di erogare contributi all’editore in base alle copie di carta stampata effettivamente vendute. I clienti, da parte loro, avranno invece la possibilità di effettuare pagamenti più veloci con il sistema contactless, ovvero utilizzando una carta prepagata che sostituirà il denaro contante accorciando quindi i tempi di attesa.
Una locandina digitale multimediale presenterà poi la prima pagina di quotidiani e periodici, informazioni meteo, news rss, Tg fotografici e comunicazione di prodotti editoriali, con al contempo benefici immediati per tutti gli utenti (servizio WiFi gratuito, accesso a promozioni e sconti con il sistema Bluetooth, punto informativo territoriale).


Qui trovate una sintesi dell'iniziativa»

Il lavoro in Parlamento

Emendamenti, interrogazioni ed interventi in Aula

7 novembre

Interrogazioni a risposta in Commissione

Due interrogazioni "tecniche" ma dagli effetti concreti


Cliccando sui link che trovate più sotto, potete vedere le ultime due interrogazioni che ho presentato in Commissione e che sono rivolte al Ministro dell'Economia e delle Finanze.

La prima delle due  fa seguito ad una mia precedente interrogazione, risalente al 10 settembre scorso, la cui risposta non mi aveva soddisfatto: ho perciò insistito chiedendo ulteriori chiarimenti sulla composizione e sui  tassi di penalità di estinzione dei mutui contratti dagli Enti locali.

Qui il testo dell'interrogazione »


Con la seconda pongo invece una questione in merito alla disciplina fiscale per il rimborso dei mutui contratti da parte delle società partecipate dagli Enti locali.

Qui il testo dell'interrogazione »


Lo so, sono argomenti decisamente tecnici però, come per tutte le questioni che coinvolgono le amministrazioni locali, i loro esiti hanno riflessi estremamente concreti sulla nostra vita di tutti i giorni.

13 novembre

Risoluzioni in Commissione

Direttive sull'applicazione dell'emendamento 5.9


Le risoluzioni sono gli atti con cui il Parlamento indirizza il Governo nelle sue azioni: questa, nello specifico, si occupa di dare delle direttive più precise sull'applicazione dell'emendamento su Tares-Tarsu, da me presentato alcune settimane fa e che ha ricevuto parere favorevole.

In breve, con questo atto, si impegna il Governo affinchè l'applicazione di tale emendamento non penalizzi quelle amministrazioni comunali che, rispettando i tempi, hanno già approvato i bilanci. Questo sia per la questione Tares/Tarsu - dando la possibilità di applicare non solo i criteri di calcolo 2012 ma l'intera disciplina della "vecchia" Tarsu - sia per l'applicazione, in materia di Imu, delle agevolazioni per gli immobili assimilati alla prima casa, così come per le abitazioni date in comodato d'uso ai famigliari di primo grado.

Nella stessa risoluzione ho anche ritenuto opportuno inserire delle direttive che regolamentano la disciplina di acquisto e vendita di immobili comunali nei confronti dello Stato.


Qui il testo della risoluzione »

Dal Parlamento

Il Decreto Pubblica Amministrazione:
maggiore funzionalità e modifiche alla legge Fornero


Grazie a un paziente e profondo lavoro parlamentare è stato possibile approvare il decreto sulla Pubblica Amministrazione senza ricorrere al voto di fiducia. Nuove regole per i concorsi, correzioni della legge Fornero, maggiore funzionalità nell'organizzazione della macchina amministrativa sono i principali contenuti del provvedimento.

Qui una relazione in merito, a cura dell'On. Cesare Damiano »


Dal Parlamento

L'istruzione riparte:
il decreto sulla scuola diventa legge


Dopo anni di tagli, spesso lineari e indiscriminati, con  questo decreto si segna un’inversione di tendenza, restituendo ai settori della formazione centralità e risorse. Sono così previste, tra le altre cose, misure per gli studenti, le famiglie, le scuole, le università, le Istituzioni di Alta formazione e specializzazione artistica e musicale, gli enti di ricerca. Inparticolare, si interviene in materia di diritto allo studio, orientamento per gli studenti, offerta formativa, tutela della salute a scuola, libri di testo, formazione degli insegnanti, assunzione di personale scolastico, modalità di reclutamento di dirigenti scolastici, finanziamenti agli enti di ricerca. Durante l'esame parlamentare sono inoltre state apportate numerose modifiche e sono stati inseriti nuovi contenuti, che hanno rafforzato l’impianto complessivo del provvedimento.

Qui un testo riassuntivo sui contenuti del Decreto»


(Documentazione a cura di "deputatipd.it news" - Gruppo PD alla Camera dei Deputati)

Question Time

Il PD e la questione degli esodati


Nel corso del Question Time di mercoledì scorso abbiamo chiesto al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, On. Enrico Giovannini, di darci finalmente delle risposte certe in merito alla questione degli esodati: la loro drammatica vicenda è tra le priorità del Partito Democratico fin dall'entrata in vigore, nel dicembre 2011, del decreto Salva-Italia che conteneva la manovra pensionistica dell'ex ministro Fornero.

Nel corso degli ultimi due anni abbiamo costantemente cercato di ridurre i danni causati dalla riforma e, per merito di un lavoro assiduo, siamo stati in grado di recuperare le coperture atte a garantire la pensione a 145 mila persone.

Qui il testo della risposta del Ministro Giovannini »


(Documentazione a cura di "deputatipd.it news" - Gruppo PD alla Camera dei Deputati)

L'impegno all'ascolto


La vostra opinione e...


Uno dei doveri di chi, come me, si mette al servizio dei Cittadini è quello dell'impegno all'ascolto.
Per me è fondamentale quindi conoscere la vostra opinione in merito a quei temi che toccano da vicino tutti noi e per i quali, da parlamentare, posso lavorare concretamente.

Vi invito quindi a leggere ed a rispondere ai sondaggi che potete trovare in questa pagina del mio sito.


...le vostre richieste


Per segnalarmi problemi, suggerire iniziative o proporre incontri sul territorio, potete contattarmi su Facebook e Twitter, potete scrivermi direttamente all’indirizzo info@gianmariofragomeli.it. o, ancora, potete compilare il form che trovate qui.
Forward to Friend
Copyright © 2014 Gian Mario Fragomeli - Newsletter


Cancella iscrizione   Gestisci la tua iscrizione

Email Marketing Powered by Mailchimp