Copy
View this email in your browser
IL PRIMO ARCHIVIO COLLETTIVO DEI FOTOGRAFI FREELANCE  ITALIANI

Ottobre 2014 - 2
La Maker Faire di Roma é stata uno dei più grandi eventi di innovazione al mondo, una mostra che ha messo al centro creatività e inventiva, oltre a essere la celebrazione del "Makers Movement" internazionale. Le Maker Faires sono il luogo dove gli innovatori del terzo millennio mostrano i progetti a cui stanno lavorando e condividono il sapere tecnologico e artigiano  
Ph Andrea Sabbadini
Makers, Fab-Labs, Incubatori di impresa, Start-up, Repair parties: parole nuove che indicano tutte un macrocosmo in rapidissima espansione di tecnologie emergenti, pratiche economiche e giovani innovativi, che che forse ci stanno portando verso la rivoluzione industriale del Terzo Millennio.    Ph Dino Fracchia
Quest'anno ricade il 60° anniversario della nascita del CERN. Fondato nel 1954, il laboratorio CERN si trova sul confine franco-svizzero nei pressi di Ginevra. Era una delle prime joint venture in Europa e ora ha 21 stati membri
Al CERN, l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare, i fisici e gli ingegneri stanno indagando la struttura fondamentale dell'universo.

Ph Gin Angri
Il medico di Nave San Giusto, la nave più grande impegnata nella missione Mare Nostrum, è una donna: il Sottotenente di Vascello. Tiziana Manisco, 30 anni, già da due si occupa di soccorsi in mare. Per garantire la massima assistenza medica ai migranti, la Marina Militare, ha potenziato l’assetto sanitario sulla Nave. Inoltre è stato imbarcato personale civile di volontari, medici ed infermieri
Ph Fabrizio Villa
L'archivio storico di buenaVista*
Il sergente Walter Casoni, autista dell'8° Centro Automobilistico, lascia Napoli sul piroscafo "Aventino" alla fine di settembre del 1935. Arriva a Derna sulla costa della Libia, dove rimane stanziato con le truppe dell'esercito coloniale da ottobre a dicembre dello stesso anno. A gennaio 1936 parte per unirsi alla guerra d'Etiopia, attraversando il canale di Suez sul "Conte Grande" e arrivando nel Mar Rosso. Torna in Italia nell'aprile 1937, ma viene richiamato nel 1940, comincia a fumare 100 sigarette al giorno e a sniffare benzina. Riformato per vizio cardiaco viene destinato al Ministero della Guerra dove per qualche tempo guida le auto degli ufficiali. A seguito dell'armistizio dell'8 settembre del 43, resta nascosto in casa fino all'arrivo degli alleati nel giugno del '44, approntando vari sistemi di fuga sui tetti per sfuggire alle frequenti retate dei tedeschi. Non era un eroe, ma una persona pacifica che desiderava solo vivere una vita tranquilla. Walter Casoni era  anche un uomo che amava la Fotografia, le sue immagini raccontano in questa selezione la sua esperienza nella guerra di Abissinia
archivio Andrea Sabbadini
 
Copyright © buenaVista* photographers 2014, All rights reserved.
Our mailing address is:
info@buenavistaphoto.it

unsubscribe from this list    update subscription preferences