Copy
View this email in your browser
IL PRIMO ARCHIVIO COLLETTIVO DEI FOTOGRAFI FREELANCE  ITALIANI

news marzo 2014 - 2 - celebrazioni della Pasqua
Chieti, la processione  del Cristo morto è la più antica d’Italia ed è stata sempre fatta in qualsiasi condizione anche durante le guerre. La sua origine risalirebbe all’842 d.C. La Processione si snoda lungo le vie del centro storico di Chieti lungo gli assi ortogonali nord-sud ed est-ovest formando una croce  nella cità
Ph Adamo Di Loreto
Celebrazione della settimana santa nel quartiere Albergheria del centro storico di Palermo.
L’Albergheria è un quartiere della città in perenne degrado socio economico
 

Ph Melania Messina
Pasqua a Gerusalemme.
La città vecchia ogni periodo pasquale è invasa da pellegrini di tutto il mondo che partecipano alle varie funzioni nel Santo Sepolcro e si affollano a migliaia per la via Crucis sulla via Dolorosa.                       Ph Isabella Balena
 
Milano, La Pasqua ortodossa si festeggia il 20 aprile, quest’anno proprio in coincidenza con la Pasqua cristiana. È però un caso, perchè la chiesa ortodossa e quella cattolica seguono due calendari diversi, la prima quello giuliano mentre la seconda quello gregoriano. La Pasqua rappresenta per i credenti ortodossi la più importante festa dell’anno. In Italia sarà celebrata da circa due milioni di cristiani ortodossi delle comunità romena, ucraina e moldava.

Ph Lucio Cavicchioni
 
La processione del Venerdi Santo a Corleone risale ai primi del 400; Alla processione partecipano le Confraternite Bianche, alle due del pomeriggio il simulacro del Cristo, adagiato su un lenzuolo bianco, viene condotto verso il luogo della crocifissione dai sacerdoti, il corteo giunge alla sommità del colle dove è issata la Croce. alle ore otto della sera Cristo, ormai morto, viene deposto dalla Croce. La statua viene portata a valle questa volta dai confrati percorrendo al contrario l'itinerario fatto di giorno.

Ph Antonello Nusca
 
I riti della Settimana Santa presentano in Sicilia una complessità di contenuti e di simbologie dovute ai numerosi influssi, soprattutto dovuti alla cultura spagnola, dominante tra il XVI ed il XVII secolo, ed ai temi teologici della religiosità controriformista. Ma nel mistero della morte e della resurrezione ci sono, nella cultura popolare dell'isola, riferimenti più ampi di quelli seicenteschi, arrivando alla cultura bizantina, che rappresenta un sostrato religioso importante, e alla memoria dei più antichi riti di una tradizione mediterranea, più antichi di quelli dello stesso cristianesimo.
Copyright © buenaVista* photographers 2014, All rights reserved.
Our mailing address is:
info@buenavistaphoto.it

unsubscribe from this list    update subscription preferences