Copy
View this email in your browser
IL PRIMO ARCHIVIO COLLETTIVO DEI FOTOGRAFI FREELANCE  ITALIANI

speciale petrolio made in Italy
Con il prezzo del petrolio ai minimi storici l'italia si scopre paese produttore: il sogno di Enrico Mattei, mentre l'ENI trova nuovi giganteschi giacimenti di gas al largo dell'Egitto
Petrolio in Val d'Agri: il Texas italiano. In Basilicata, in una delle aree più isolate e povere del Sud Italia, è stato rinvenuto e messo in produzione da potenti multinazionali del petrolio uno dei maggiori giacimenti di energia fossile d'Europa. Da alcuni invocato ed osannato, da altri temuto e contestato, il petrolio si è eretto quale "totem nero" nei paesini lucani, sorta di icona ambigua che attrae e che al tempo stesso respinge, simbolo di vita e di morte, di palingenesi comunitaria come di apocalisse identitaria.                                                                  ph Andrea Sabbadini
La piattaforma petrolifera VEGA è stata installata Nel 1986 con una profondità d'acqua di 123 mt e pesa nel suo complesso 26000 ton. Si trova nel Canale di Sicilia a una distanza di circa 12 miglia dalla costa di Pozzallo (Siracusa). E' la più grande piattaforma petrolifera fissa realizzata off-shore in Italia. Adotta tecnologie d'avanguardia per la sicurezza del personale e dell'ambiente circostante ed é stata progettata per resistere a sollecitazioni più estreme, per esempio, venti Fino a 180 Km / h, onde marine Di 18 metri , terremoti fino al 9 ° grado della scala Mercalli.                                                                                                                                             ph Fabrizio Villa
Adriatico: un mare di gas. Il decreto sblocca-Italia del novembre 2014 potrebbe essere anche il decreto sblocca-trivelle per raddoppiare la produzione nazionale di idrocarburi, togliendo alle Regioni il potere di divieto sulla ricerca e trivellazione di pozzi di petrolio e di metano. Si ipotizzano entro il 2020 investimenti per 15 miliardi di Euro, 25mila nuovi posti di lavoro e un risparmio sulla fattura energetica nazionale di 5 miliardi all'anno. Allarme delle organizzazioni ambientaliste, che temono gravi danni al territorio. Attualmente esistono 107 piattaforme offshore dedicate all’estrazione di gas naturale, ubicate per la quasi totalità nel mare Adriatico. In particolare 68 sono operative nel Nord Adriatico, 33 in Centro Adriatico e 6 nel Mar Ionio di fronte alle coste crotonesi. Nel 2011 sono stati estratti dai fondali marini italiani circa 6 miliardi di metri cubi di gas naturale, che corrispondono a circa il 72% dell’intera produzione di gas naturale nazionale                                                           ph Dino Fracchia
Dove tutto incominciò: nel 1949  A Cortemaggiore, vicino a Piacenza, una perforazione dell'Eni, presieduta da Enrico Mattei, scoprì il primo giacimento profondo di metano e petrolio in Europa. La scoperta ebbe un grande impatto mediatico, ma in realtà il giacimento di Cortemaggiore si rivelò presto abbastanza modesto. Ma la scoperta del petrolio spinse Mattei a lavorare per un grande obiettivo politico ed economico: l’autonomia energetica dell’Italia e la  possibilità di comprare il petrolio direttamente dai paesi produttori.                                                     ph Dino Fracchia
Copyright © buenaVista* photographers 2014, All rights reserved.
Our mailing address is:
info@buenavistaphoto.it

unsubscribe from this list    update subscription preferences