Copy
View this email in your browser
IL PRIMO ARCHIVIO COLLETTIVO DEI FOTOGRAFI FREELANCE  ITALIANI
diritto di Cittadinanza e generazioni  G2

I fenomeni migratori in atto in Europa non sono semplici spostamenti di individui o di gruppi. E' in corso una risistemazione della popolazione del mondo guidata da fattori economici, demografici e politici destinati a permanere nel medio periodo. Sviluppo economico internazionale diseguale, crescente divaricazione tra aree di benessere e aree di miseria, boom demografico dei paesi poveri e denatalità di quelli più industrializzati, guerre e conflitti etnici e religiosi sono il motore di questo fenomeno. Fenomeni di questa portata non si arginano fortificando i confini, ma si governano. L'avvento di una società multietnica non è una scelta, ma il futuro ineludibile dell'Europa. Il problema, la scommessa dei singoli Stati nazionali e dell'Europa nel suo insieme riguarda le modalità di attuazione di questa società.
 La Rete G2 ­Seconde Generazioni è un'organizzazione nazionale apartitica fondata da figli di immigrati e rifugiati nati e/o cresciuti in Italia. Chi fa parte della Rete G2 si autodefinisce come "figlio di immigrato" e non come "immigrato": i nati in Italia non hanno compiuto alcuna migrazione, e chi è nato all'estero ma cresciuto in Italia non è emigrato volontariamente, ma è stato portato in Italia da genitori o altri parenti. "G2" quindi non sta "per seconde generazioni di immigrati" ma per "seconde generazioni della immigrazione", intendendo l'immigrazione come un processo di trasformazione della società Italiana.                                                ph Gin Angri
ph Andrea Sabbadini
ph Lucio Cavicchioni
 ph Michele D'Ottavio                     Torino              
ph Dino Fracchia   Sesto San Giovanni (MI)   
Il 13 ottobre la Camera dei Deputati ha dato il primo via libera al disegno di legge che permetterà di ottenere la cittadinanza ai cittadini stranieri di seconda e terza generazione. Ma alcune amministrazioni locali, in attesa di una legge nazionale, hanno deciso di assegnare la cittadinanza onoraria ai bambini e giovani nati nel loro territorio da genitori immigrati. Si tratta di un gesto poco più che simbolico, ma che ben rappresenta le esigenze di integrazione nella società italiana.
Giorno di festa in via Gorizia a Baranzate di Bollate, dove c' è la più alta densità di stranieri della provincia di Milano, ben 67 etnie diverse che sperimentano una difficile integrazione e convivenza.                                  ph Dino Fracchia
Centro Giovanile Matemù
Roma, no spazio per la danza hip hop e il teatro, una saletta insonorizzata per le prove musicali, una stanza per le proiezioni cinematografiche, un punto Internet e un cortile all'aperto. Questo e molto altro ancora è il centro MaTeMù, il nuovo spazio di aggregazione giovanile attivo nel cuore del rione multietnico dell'Esquilino.

ph Andrea Sabbadini
 
Instagram
Copyright © buenaVista* photographers 2014, All rights reserved.
Our mailing address is:
info@buenavistaphoto.it

unsubscribe from this list    update subscription preferences