Copy
View this email in your browser
IL PRIMO ARCHIVIO COLLETTIVO DEI FOTOGRAFI FREELANCE  ITALIANI
progetto “Inside the Balkan Route” di Livio Senigalliesi
“Inside the Balkan Route”, la Giungla di Gorizia - Gorizia, la cittadina al confine con la Slovenia, è sempre stata un posto di transito. Da quando si è aperta la rotta balcanica, molti dei profughi che vengono respinti alla frontiera austriaca passano di qui. I primi tempi trovano umidi alloggi di fortuna nella “jungle”, la fitta boscaglia lungo il fiume Isonzo. Poi i volontari dell’associazione “Insieme con voi” ed il team di MSF fornisce a questi profughi una speranza e tutto il supporto di cui hanno bisogno: una mensa, un campo di containers ben attrezzato con 35 letti e mediatori culturali che comprendono la lingua ed i traumi che i migranti hanno subito durante il viaggio che li ha portati a chiedere asilo in Italia. Medici senza Frontiere in collaborazione con la Croce Rossa Italiana mette a disposizione un ambulatorio medico ed uno staff pronto a qualsiasi necessità.
Jannick Juillot, capo progetto di MSF a Gorizia ricorda: “Il 22 dicembre 2015 la situazione umanitaria dei rifugiati giunti a Gorizia attraverso la Balkan Route era emergenziale. Abbiamo coperto un bisogno essenziale dal punto di vista medico e logistico. Ora i nostri containers offrono una comoda ospitalità ai profughi in attesa di asilo politico. Al momento la situazione è stabile. Resteremo a Gorizia fino a quando le strutture locali non sapranno far fronte ai bisogni dei migranti”.


Questo reportage è il primo di una lunga serie che Livio Senigalliesi realizzerà nelle prossime settimane in collaborazione con Medici senza Frontiere.
“Inside the Balkan Route” lo porterà da Lesbos a tutti i luoghi toccati dal flusso migratorio.

Resta a disposizione per eventuali assignments.
Contatti (+39)3355440560 Livio Senigalliesi - buenaVista Photo - contatti@liviosenigalliesi.com

 
Il recentissimo reportage realizzato da Stefano Montesi al confine fra Grecia e Macedonia
Confine Greco-Macedone
Confine Greco-Macedone, Idomeni
Centri di accoglienza temporanea ad Elonas e nello stadio olimpico di Hockey ad Atene
Confine Greco-Macedone, Idomeni
 
Corridoio umanitario dal Libano - Sono 93 i rifugiati siriani arrivati all'aeroporto di Roma con un regolare volo di linea da Beirut nell'ambito dell'iniziativa "Corridoi Umanitari" promossa da Sant'Egidio, Tavola Valdese e Chiese Evangeliche. In tutto 24 famiglie, tra cui 41 bambini. Arrivano da Homs, Aleppo, Hama, Damasco e Tartous e hanno vissuto, in media, per tre anni in Libano, in piccoli campi spontanei nel nord del paese, a pochi chilometri dalla Siria, o in altri alloggi di fortuna. I richiedenti protezione internazionale verranno accolti in diverse strutture a Roma e nel Lazio, in Emilia Romagna, in Trentino e in Piemonte.    ph Andrea Sabbadini
Instagram
Copyright © buenaVista* photographers 2014, All rights reserved.
Our mailing address is:
info@buenavistaphoto.it

unsubscribe from this list    update subscription preferences