Copy
View this email in your browser
IL PRIMO ARCHIVIO COLLETTIVO DEI FOTOGRAFI FREELANCE  ITALIANI


PARIGI, 30 Novembre - 11 dicembre 2015 - COP21, 
21a conferenza mondiale sui cambiamenti climatici
 La Germania ha ereditato dalla ex DDR immense miniere a cielo aperto di lignite, combustibile fossile di scarso valore energetico, ma che fornisce comunque il 27% dell'energia necessaria al paese, alimentando fra l'altro la grande centrale termoelettrica di Jänschwalde (sopra). Per evitare danni al clima e all'ambiente Greenpeace ha presentato una “dichiarazione di interesse” per l’acquisto del sito minerario in Lusazia, nell’est della Germania, di proprietà della società svedese Vattenfall.  Verrà creata una fondazione per la sua dismissione sostenibile, anche dal punto di vista economico.                                                                                     ph Marco Becker
                                                                                                                                  ph Livio Senigalliesi
Esiste una mappa dell'"Italia da rifare". L'Italia ammalata per industrie insalubri e discariche abusive. L'Italia avvelenata dall'amianto e dalla diossina, e che da troppi anni aspetta di essere risanata. E' l'Istituto Superiore di Sanità a regalarci questa mappa con lo studio Sentieri, Si tratta di un ambizioso progetto, finanziato dal Ministero della salute, che ritrae la situazione sanitaria di 44 luoghi altamente inquinati, sparsi per tutta la penisola e le isole maggiori, in cui le condizioni ambientali fanno ammalare e morire la popolazione più della media.              ph Dino Fracchia
Impianto eolico di Frosolone, in provincia di Isernia. Il Molise è una delle regioni Italiane con il più¹ alto numero di impianti eolici.                                                                                                                 ph Antonello Nusca
Malgrado le numerose pastoie burocratiche che persistono, Il fotovoltaico italiano registra una leggera ripresa nei mesi di maggio e giugno 2015 rispetto ai primi quattro mesi dell'anno. Nel semestre la potenza totale connessa è stata di 27,39 MegaWatt.                                                                   ph Michele D'Ottavio
L'aria di Roma. L'Associa- zione Ambientalista Terra nell'ottobre del 2008 effettuò una clamorosa protesta contro l'ostruzionismo del governo al taglio delle emissioni di gas serra. Nella notte comparvero 200 cartelli davanti ai 40 varchi delle Zone a traffico limitato con la scritta "vietato l'ingresso al centro storico per i veicoli con emissioni di CO2 superiori a 120 g/k".  ph Stefano Montesi
L'Ilva di Taranto non è più soltanto il massimo simbolo di un modello di industria che ha praticato per decenni il sistematico disprezzo di ogni garanzia e protezione a difesa dell'ambiente, della salute dei lavoratori e di tutti i cittadini. Oggi è anche terreno di sperimentazione di leggi che tale disprezzo elevano a norma, a principio giuridico, affermando l'idea che l'interesse di un'impresa debba venire prima della sicurezza del lavoro e della tutela della salute pubblica.                                                                                        ph Fabrizio Villa

La COP9 a Milano nel 2003, anche allora  conferenza internazionale ONU sui cambiamenti climatici e per la ratifica del protocollo di Kyoto sulle emissioni inquinanti


ph Dino Fracchia
 
Instagram
Copyright © buenaVista* photographers 2014, All rights reserved.
Our mailing address is:
info@buenavistaphoto.it

unsubscribe from this list    update subscription preferences